Malabo

Le informazioni che possono essere utili per il vostro viaggio.

Immagini di Malabo
 
 
 
Immagini di Malabo a Panoramio
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Categorie commerciali Malabo
Categorie di informazioni
Consigli di viaggio e avvertimenti Malabo
Sights Bioko Biodiversity Protection Program, Moka, Bioko Island, Equatorial Guinea, www. bioko. org. Visitors, including tourists and school children, are welcome to stop in for educational programs. A striking series of 4 backlit posters, designed by BBPP’s Outreach Coordinator Jessica Weinberg and funded by a grant from the International Primate Protection League illustrate the importance of controlling the bushmeat trade. Post cards featuring Bioko Island wildlife, also the work of Jessica Weinberg, are for sale. Research Center staff can arrange for guides to the local attractions (the Cascades of the Ilyadi River and the Pico Biao Crater Lake). Because of its cool climate and central location, Moka is the ideal place from which to explore and study Bioko Island's rich flora and fauna.
Shopping Shopping in Malabo is characterized by a number of items which primarily includes fruits, vegetables, meat and fishes. Shopping in Malabo also includes clothes and local craft items.
There are a number of local markets to enjoy Shopping in Malabo. The markets sell local produce such as beans, rice, fruit, vegetables, oil and bush meat as well as fabric and clothing in traditional African prints. Hardware and local crafts are also sold in the markets.
At the local market, one can find a wide variety of meat. Most of this can not be found anywhere else in the world. These include meat of antelope, deer and wild boar. Exotic meats as porcupine and sea tortoise which are considered delicacies are also found in plenty. These animals are not found in Europe and on other continents.

Malabo, Guinea Equatoriale

Domenica 8, Dicembre

Da wikipedia su Malabo

Malabo è la capitale della Guinea Equatoriale. Situata sulla costa settentrionale dell'isola di Bioko (in passato Fernando Poo), ha una popolazione approssimativa di 38. 000 abitanti.

La città venne fondata dagli inglesi, che avevano affittato l'isola dalla Spagna, nel 1827. Battezzata Port Clarence, venne impiegata come stazione navale nel tentativo di sopprimere il commercio degli schiavi. Molti schiavi appena liberati vi vennero insediati, prima della fondazione della Sierra Leone come colonia per gli schiavi liberati. Mentre molti di loro in seguito si trasferirono in Sierra Leone, alcuni dei loro discendenti, chiamati Fernandinos, si possono ancora trovare a Malabo e nell'area circostante, dove costituiscono un gruppo etnico distinto e parlano un loro dialetto afro-portoghese.

Quando l'isola tornò sotto il completo controllo spagnolo, Malabo venne ribattezzata Santa Isabel. Venne scelta nel 1969 per sostituire la città di Bata (posta sul continente) come capitale della nazione e cambiò nome in Malabo nel 1973, come parte della campagna del presidente Francisco Macías Nguema per rimpiazzare i toponimi stranieri con "autentici" nomi africani.

Durante il suo "regno del terrore", Macías Nguema portò ad un quasi genocidio della minoranza Bubi, che formava la maggioranza della popolazione dell'isola di Bioko, e portò molti elementi della sua tribù, i Fang, a Malabo. Negli anni finali del suo governo, quando la Guinea Equatoriale era nota anche come la "Auschwitz Africana", gran parte della popolazione della città fuggì, così come circa un terzo della popolazione della nazione. Malabo deve ancora riprendersi dalle ferite di quel periodo.
Description above from the Wikipedia, licensed under CC-BY-SA full list of contributors here.